schema di posa parquet

Posa del parquet: guida alla scelta dello schema più adatto

Hai deciso: per la tua nuova casa, il pavimento sarà completamente in parquet. Ti affascina il materiale, l’intramontabile legno, e il calore che conferisce all’ambiente. Ma come posarlo? Esistono infatti molteplici schemi di posa, ma non tutti sono adatti ad ogni tipologia di pavimento: a seconda della dimensione dei tavolati e dell’apparenza stessa del legno, non è sempre possibile utilizzare tutti gli schemi di posa.

Nella nostra sala mostre di Casalserugo, in provincia di Padova, ti consiglieremo e ti accompagneremo nella scelta più adatta: cominciamo già da ora, scopriamo insieme tipologie di parquet e schemi di posa diffusi!

Prima dello schema di posa, scegli il tuo parquet!

 

Non basta decidere di volere un pavimento in legno, questo è solo l’inizio! La prima vera scelta a cui ti troverai di fronte sarà: scelta Unica o scelta Rustica? Vediamone insieme caratteristiche e principali differenze.

Con scelta Unica si intende propendere per un parquet esteticamente più uniforme, in quanto il legno si presenta con nodi più piccoli e privo delle caratteristiche crepe del materiale; questa scelta è perfetta se sei alla ricerca di un parquet classico, esteticamente perfetto, che dia all’ambiente un’apparenza elegante.

Con scelta Rustica, al contrario, si identifica un parquet che, come afferma il nome stesso, si presenta più naturale. Nel parquet rustico i nodi del legno sono più evidenti e sono chiaramente visibili crepe, stuccature ed ogni altro elemento che rimandi alla vera essenza del legno. Questa è la scelta giusta se vuoi dare un aspetto estremamente naturale al tuo pavimento!

Schema di posa: ad ogni parquet il suo!

 

Dopo aver scelto la finitura e la lavorazione del parquet, arriva la parte più importante: decidere lo schema di posa. Lo schema di posa è una parte fondamentale della pavimentazione, in quanto il modo in cui sono posizionate le doghe condizionerà in maniera importante l’apparenza di tutto l’ambiente.

Scegliere lo schema corretto serve a valorizzare e donare eleganza alla stanza, oppure per conferirle praticità e funzionalità. Di quali fattori è necessario tenere conto nella scelta dello schema di posa? Affidati a Damiano Parquet: ecco i nostri consigli!
Innanzitutto, bisogna considerare:

  • la posizione dell’ingresso
  • l’illuminazione naturale della stanza
  • la posizione dei muri

Una volta considerate queste caratteristiche, è possibile valutare se è più adatto uno schema a correre, il classico ed intramontabile schema di posa, oppure una posa diagonale o a spina di pesce, nel caso in cui tu voglia dare un tocco originale alla tua casa.

Lo schema di posa a correre è idoneo per tutti i formati, dai più piccoli (come 70/90×500/100mm o 120x1200m) ai più grandi (come 170/200x2400mm) mentre per la posa a spina di pesce è più idoneo un formato piccolo (come 90/140 x600/800mm).

Come si posa un pavimento con schema a correre? In questo caso, i vari elementi vengono posizionati nel senso della lunghezza. Gli incastri sono tutti sfalsati tra loro secondo un disegno libero.

Hai preso la tua decisione? Passa in sala mostre e saremo felici di aiutarti nella scelta del parquet e nella sua posa!

RICHIEDI INFORMAZIONI

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679) come descritto nella informativa sulla privacy

No Comments

Post A Comment